Please reload

Post recenti

Alimentazione Emotiva: attenti Genitori!

February 1, 2018

1/1
Please reload

Post in evidenza

Come parlare ai bambini del Terrorismo

February 1, 2018

 

Può essere difficile spiegare il terrorismo ai bambini. Dopo tutto, se questi atti di violenza non hanno senso per noi, come possiamo pensare di spiegarlo ai bambini?

 

Sfortunatamente, il terrorismo è una realtà nel mondo in cui viviamo. Ed è importante affrontare l’argomento con i tuoi figli.

Non dovremmo proteggere i bambini dai problemi degli adulti?

Non dovresti appesantire i bambini con i problemi degli adulti solo per renderli più forti. Un bambino di terza elementare non ha bisogno di sapere che la nonna sta aspettando risultati importanti per un test e un ragazzino di prima media non ha bisogno di sapere che il vicino è stato sorpreso ad avere una relazione.

 

Ma tuo figlio sentirà parlare dei problemi del mondo reale come il terrorismo in un posto o nell’altro. Sia che guardi le notizie o che senta i bambini sul bus parlarne, la maggior parte dei bambini sa quando le tragedie colpiscono.

È meglio che ne sentano parlare da te. Quindi, è possibile assicurarsi che stiano ottenendo informazioni accurate e adeguate all’età. È inoltre possibile fornire supporto emotivo e utilizzare l’esperienza come un’opportunità per aiutare il bambino a imparare come affrontare circostanze difficili.

 

Anche se pensi che i tuoi figli non abbiano alcuna possibilità di scoprire un attacco terroristico, è comunque importante parlarne. Le conversazioni che fai influenzeranno le convinzioni fondamentali del tuo bambino sul mondo.

Molti genitori ben intenzionati cercano di convincere i loro figli che non succederà mai niente di male. Ma le cose brutte accadono. Fa parte della vita.

Quindi un approccio più sano è quello di aiutare i bambini a imparare che, mentre le difficoltà sono inevitabili, sono abbastanza forti da far fronte a qualunque cosa la vita faccia. Imparare a gestire il dolore è un’abilità di vita essenziale.

 

Cosa dire ai bambini

 

Quando si tratta di parlare ai bambini di argomenti difficili come il terrorismo, semplice e breve di solito è la migliore politica. Ecco alcuni esempi di cose appropriate all’età che potresti dire ai tuoi figli:

 

Bambini in età prescolare – “Una persona cattiva ha scelto di ferire le altre persone. Ora, ci sono molte persone che aiutano coloro che si sono fatti male e ci sono agenti di polizia che lavorano duramente per tenerci al sicuro “.
Bambini in età scolare – “Una persona cattiva ferisce alcune persone e alcune di loro sono morte. Non ci sono così tante persone cattive al mondo ma ogni tanto una persona cattiva fa qualcosa di terribile. Fortunatamente ci sono molti agenti di polizia, medici e altre persone che stanno aiutando a prendersi cura delle persone che si sono ferite e stanno lavorando duramente per tenerci al sicuro. ”
Adolescenti – “C’è stato un altro attacco terroristico. Che cosa hai sentito a riguardo?” Lascia che i tuoi ragazzi parlino molto. Se hai intenzione di parlare di motivi religiosi o politici, assicurati di farlo in un modo che non induca i tuoi figli a pensare che certi gruppi di persone siano tutti cattivi.


Non importa quanti anni ha il tuo bambino, condividi passaggi specifici che vengono presi per tenere tutti al sicuro. Inoltre, parla degli atti gentili che i cittadini di tutti i giorni si impegnano a fare per aiutare le persone che sono vittime del terrorismo.

Potresti anche coinvolgere i tuoi bambini nel diventare aiutanti. Scrivi una nota di ringraziamento al dipartimento di polizia, disegna una foto per i primi soccorritori o invia una cartolina alle vittime. Consenti ai tuoi figli di vedere come possono fare la loro parte per rendere il mondo un posto migliore.

 

Insegna ai tuoi figli ad affrontare le realtà della vita

 

Piuttosto che tenere i bambini in una bolla protettiva, insegnare loro come prendersi cura delle proprie ferite emotive in modo sano. Il modo migliore per iniziare questo processo è impegnarsi in una conversazione sulle emozioni.

Aiuta i tuoi figli a identificare strategie specifiche che li aiutino a far fronte al disagio. Mentre un bambino può divertirsi a scrivere in un diario, un altro potrebbe trovarsi a fare una passeggiata per aiutarla a gestire le sue emozioni.

Diventa un istruttore di forza mentale che guida, anziché proteggere, i tuoi figli. Affina le loro abilità in modo che possano crescere fino a diventare adulti fiduciosi che hanno fiducia nella loro capacità di affrontare le difficoltà.

Una delle cose che i genitori mentalmente forti non fanno è proteggere eccessivamente i bambini dal dolore. I genitori mentalmente forti allevano bambini mentalmente forti.

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Seguimi
Please reload

Archivio
  • Facebook Basic Square

© Annalisa Costanza Arena. Iscrizione all’ordine degli psicologi del Piemonte n° 8011 - PI: 11677080019